Eliminazione FAP


  CHE COS’È IL FAP O DPF?

E’ l’acronimo di Filtro Antiparticolato (Diesel Particulate Filter o Filtres à Particules). Le due tipologie di filtro si distinguono non solo per la loro struttura e per il loro funzionamento, ma la differenza maggiore, risiede fondamentalmente nella diversa strategia di rigenerazione.

Il filtro antiparticolato è da considerarsi un vero e proprio filtro meccanico, costituito da una serie di canali sulle cui superfici viene intrappolato il particolato, mentre i gas di scarico ne attraversano le pareti porose. Quindi il filtro riduce l'inquinamento dei veicoli diesel filtrando queste particelle solide contenute nei gas di scarico.

Con i sistemi DPF/FAP vengono equipaggiate tutte le automobili diesel più moderne.

Il Fap/Dpf com’è noto causa numerosissimi problemi:

·       spie avaria motore continuamente accese,

·       periodiche perdite di potenza,

·       rigenerazioni frequenti,

·       utilizzo di lubrificanti costosi,

·       problemi al motore,

·       innalzamento del livello olio motore.

Questo filtro applicato sui motori diesel che, rispetto ai motori benzina, presentano il ben noto problema delle polveri sottili (PM10). Attraverso il filtro antiparticolato le emissioni sono filtrate, raccolte e infine bruciate a temperature che oscillano tra i 450° (FAP con cerina) e 650° circa (DPF), liberando il catalizzatore.

Proprio perché il filtro “intrappola” queste particelle necessita di una pulizia periodica.  Questa procedura è detta rigenerazione.

Per funzionare il Fap/Dpf ha bisogno che il gasolio sia additivato prima della combustione, cioè che ad esso sia aggiunta una sostanza chimica chiamata cerina che permette la "cattura" da parte del Fap/Dpf del particolato; inoltre la cerina è in grado di abbassare la temperatura a cui il particolato stesso può essere distrutto.

RIGENERAZIONE DEL FAP

La rigenerazione consiste nel bruciare periodicamente le particelle accumulate nel filtro antiparticolato. Quando il filtro si intasa è necessaria una rigenerazione.

Cause dell’occlusione del FAP/DPF:

·       Percorsi molto brevi e guida in città possono causare delle rigenerazioni non raggiunte, e quindi una prematura occlusione del DPF.

·       accumulo di fuliggine provenienti dallo scarico

·       Particelle derivanti dall'olio motore

·       Particelle provenienti da usura del motore.

 

Si possono avere tre tipi di rigenerazione del Filtro DPF:

-         rigenerazione spontanea;

-         rigenerazione comandata;

-         rigenerazione service.

Nel primo caso la rigenerazione avviene naturalmente se la temperatura dei gas di scarico è sufficiente secondo i valori impostati in centralina di iniezione.

Nel secondo caso la rigenerazione è comandata dalla centralina di iniezione, durante la marcia su strada, se la temperatura dei gas di scarico è sufficiente ed il filtro è intasato di particelle.

Nel terzo caso la rigenerazione service è gestita dalla centralina di iniezione, ma è attivata esclusivamente da un Tecnico d'Officina mediante l’utilizzo della strumentazione diagnostica. Tale rigenerazione deve essere attivata a seguito dell’accensione della spia avaria motore (MIL) e in presenza del codice errore.

Se un filtro Fap/Dpf è pesantemente intasato, deve essere installato un nuovo filtro altrimenti le temperature possono diventare molto alte e potrebbero causare un incendio.

IN CHE COSA CONSISTE LA RIMOZIONE DEL FAP?

La rimozione del Fap/Dpf da centralina consiste nella modifica del file presente all’interno della ECU (centralina motore), mediante la quale vengono eliminati il controllo e la gestione del filtro antiparticolato.
Questa operazione abbinata all'eliminazione fisica del filtro dall'impianto di scarico permette di risolvere definitivamente tutti i problemi causati dal filtro antiparticolato.

Per rimuovere il DPF bisogna leggere il software originale dalla ECU (engine control unit) del veicolo, quando questo è stato letto, possiamo rimuovere tutte le strutture DPF nel software.

Poi il software sarà riprogrammato nella ECU. Quindi Il Fap/Dpf può essere rimosso dal veicolo.

Dopo questo processo il veicolo non tenterà di rigenerare, e quindi ci sarà una conseguente diminuzione dei consumi.

Un’altra soluzione se il filtro non funziona correttamente o non è presente, la centralina rileva valori di pressione e di temperatura anomali e manda l’auto in Recovery.

Per ovviare a questo problema la centralina dev’essere modificata, affinchè determinati parametri siano riportati a regime secondo le nuove disposizioni controllate.

Con questa modifica sarà possibile eliminare il filtro Fap , necessariamente sostituendolo con un Down Pipe, ovvero un tubo in acciaio inox appositamente studiato per sostituire il filtro stesso o modificando lo stesso.

Le soluzioni dell’intervento sono:

Eliminazione del filtro da Ecu Originale

Possibile Rimappatura della centralina per aumento delle prestazioni

Conseguente sostituzione del filtro con Down Pipe

Possibile chiusura valvola EGR

 

 

Il vantaggio:

-         Eliminazione di tutti i problemi che una vettura Diesel incorre con il filtro antiparticolato

-         Nessuna accensione di spie avaria

-         Riduzione dell’usura eccessiva dell’olio motore e/o diluzione

-         Riduzione di consumi di carburante

-         Meno restrizioni nel sistema di scarico migliorano le prestazioni generali del motore

-         Verranno escluse le rigenerazioni forzate e chilometriche.
Eliminando le rigenerazioni, infatti, verrà eliminato anche il problema della diluizione dell'olio: in questo modo l'olio subirà solo il naturale degrado dovuto all'usura, e nel motore circolerà un olio di qualità sempre mediamente migliore rispetto a prima.

Lo svantaggio è riscontrabile nell’emissione di fumi più visibili dallo scarico e nel mancato rispetto delle norme del codice della strada. Questa operazione è adottabile e/o consigliabile esclusivamente per vetture che circolano su circuito chiuso. E’ comunque possibile il ripristino ai parametri originali della centralina (grazie al back up dei dati) e il rimontaggio del filtro per circolazione su strada.

N.b. Siamo esonerati da qualsiasi responsabilità penale derivante da un utilizzo improprio di questo servizio che da noi viene effettuato esclusivamente su specifica richiesta. Ricordiamo che tutto il nostro materiale inerente le modifiche delle auto è ad uso agonistico, quindi utilizzabile esclusivamente durante manifestazioni fieristiche, gare, esibizioni ufficialmente riconosciute dalle autorità competenti o in circuiti privati.  Decliniamo qualsiasi responsabilità per utilizzi diversi da quelli sopracitati. Il Cliente è responsabile agli adempimenti del codice stradale ed alle leggi fiscali.